Per arrivare all'essenza, il superfluo non serve

the day after: che fare?

PENSIERO AL RISVEGLIO Ho visto volare il pensiero con ali di seta indugiare sul tetto tra oriente e occidente tornare al mattino con ceste di frutti raccolti nel cielo allora divini oppure marziani. Chissà! C’è sempre un “giorno dopo” come quello successivo ad una cena tra amici quando condividere il cibo fa calore e buonumore,oppure quello dopo una cena di lavoro o un pranzo in famiglia quando in compagnia si celebra il trionfo delle portate e parlare di dieta è di cattivo auspicio.Il giorno seguente però “si sente” la necessità di rimediare per riportare l’ordine e sentirci “a posto”.Piacevole è la sensazione di avere il controllo del cibo e non viceversa come spesso accade e tale sensazione si traduce in un senso di maggior leggerezza e coerenza con ciò che sappiamo essere buono per noi. Che fare? Primo passo, dedicare qualche minuto ad organizzare la giornata a partire dalla prima colazione che potrebbe prevedere: una tazza di latte di soia biologica ogm free o un tè verde con una fetta di pane integrale tostato, marmellata dolcificata con i soli zuccheri della frutta,due noci ed un buon caffè.…

PRENDERSI VERAMENTE CURA DEL PROPRIO CORPO

Due termini simili ma con sfumature nel significato : il primo,il cibo, è collegato alla tangibilità,alla materia di cui è composto e da tutte le caratteristiche organolettiche che lo contraddistinguono, il secondo,il nutrimento, sottintende invece più ad un GESTO, UN COMPORTAMENTO ALIMENTARE che quotidianamente e più volte al giorno si ripete,fonte di piacere, benessere e salute. Il NUTRIMENTO è un gesto naturale,innato, che va oltre ogni calcolo matematico o linea guida e’ un istinto;il neonato ne è ampiamente dotato fin dalla nascita e lo comunica senza dubbio di essere frainteso, per lui è un bisogno primario secondo la legge dell’ISTINTO ALLA SOPRAVVIVENZA.In seguito il piccolo cresce ed ha inizio così il periodo dell’interazione-integrazione con i familiari i quali con nuove proposte di cibi e sapori trasmettono a lui le abitudini alimentari proprie della famiglia. Da qui l’importanza di attenersi a poche e semplici norme di carattere salutare tali da consentire al bambino una crescita armoniosa senza eccessi in un senso o nell’altro per far sì che si formi un individuo adulto in armonia con la propria immagine corporea.…

L’APERITIVO CHE FA BENE ALL’AMORE

QUALI I CIBI COMPLICI DI UN INCONTRO PIACEVOLE? un aperitivo con una persona speciale, vediamo gli ingredienti e le caratteristiche affinché un aperitivo possa diventare una occasione ad alta gradazione erotica, prima che alcolica! QUALI CIBI SCEGLIERE? TUTTI QUELLI RICCHI DI FENILALANINA:  un aminoacido precursore della FENILETILAMINA (FET-A) un ormone prodotto dal corpo che riduce l’appetito rende molto più attivi ed euforici e stimola la produzione di DOPAMINA un neurotrasmettitore che agisce sul sistema limbico del cervello dove risiedono le emozioni e tutte quelle funzioni vitali come la sete la fame e LA SESSUALITA’. Quindi la FENILETILAMINA poichè rafforza le sensazioni di piacere e soddisfazione può definirsi la “ molecola dell’amore”. QUANDO DUE PERSONE SONO INNAMORATE i loro livelli di FET-A sono alti e questo può spiegare perché non ci si vorrebbe mai separare dalla persona amata. Queste le migliori fonti di FET-A : GINSENG COREANO un eccitante naturale per lui MANDORLE per lei per il Magnesio responsabile del buonumore e quindi predisponente all’abbandonarsi al piacere MAI SENZA FRAGOLE per la loro forma a cuore PARMIGIANO come fonte di proteine e di grassi buoni quale carburante che non affatica il fegato,dal sapore forte ma delicato come un uomo o una donna può essere.…

COME ALIMENTO I MIEI CAPELLI ?

COME ALIMENTO I MIEI CAPELLI ? Le donne,affermano le statistiche,sono meno attratte dalle proteine dei cibi rischiando così una carenza nutrizionale di cui risentono anche e soprattutto i capelli in quanto formati da cheratina una proteina guarda caso. Cominciamo dallo scegliere una PIETANZA PROTEICA, almeno tre volte a settimana,che sia carne prosciutto uova pesce e tanto salmone cibi ricchi di aminoacidi solforati che l’organismo non produce pertanto dobbiamo inserirli con gli alimenti se vogliamo avere una cheratina spessa e lucida -a seguire i VEGETALI quali broccoli fagiolini pomodori funghi a cui aggiungere arachidi mandorle noci per il contenuto di oligoelementi e vitamine specifiche al caso.Anche tutti gli altri vegetali danno il loro contributo -FRUTTA quella della stagione per le vitamine che disciolte nel loro liquido naturale risultano più biodisponibili rispetto alle stesse contenute negli integratori di cui faccio abitualmente uso e suggerisco in quasi tutti i programmi nutrizionali - non trascurare MAI la quota di CEREALI INTEGRALI in chicchi o farine neppure quando la restrizione calorica lo preveda poichè una piccola quota di carboidrati è indispensabile al corretto nutrimento del bulbo pilifero - piacevole idea quella di 10 g di CIOCCOLATO fondente magari anche al peperoncino da suddividere in due spuntini seguiti da un caffè o da un infuso speziato; il tutto quale contributo alla circolazione periferica del cuoio capelluto.…

DEPURARSI: COME E PERCHE’

… La ricerca di un equilibrio volto ad un miglioramento fisico o emotivo è idealmente preceduta da un bisogno di depurazione, di sentirsi più leggeri e soprattutto senza qell’eccesso di liquidi antiestetici e purtroppo visibili. Per questo, oltre ad un atteggiamento positivo e propositivo può essere utile anche qualche attenzione alimentare che preveda  l’assunzione per una intera giornata o più, dei seguenti alimenti: liquidi caldi,ad eccezione del latte , come tè e infusi, acqua oligominerale,frutti freschi e di stagione, frutti con il guscio o essiccati ,semi vari, legumi,verdure e pesci a seconda degli orari dei cinque pasti quotidiani. Da evitare il caffè ed il tè,limitare l’uso del tabacco e se possibile fare del movimento per facilitare l’eliminazione di liquidi che si formeranno e le impurità ad essi associate. Una simile giornata potrebbe precedere l’inizio del ricorrente “ da oggi mi metto a dieta”, così strutturata: DURANTE LA GIORNATA :bere dai sei agli otto bicchieri di acqua AL RISVEGLIO: bere il primo bicchiere di acqua tiepida e succo di limone spremuto al momento ed attendere alcuni minuti prima di fare colazione COLAZIONE Un frutto a piacere con uno yogurt bianco anche intero con fermenti lattici vivi più cinque mandorle ed qualche fetta biscottata integrale con un velo di marmellata senza zuccheri aggiunti.…